Come scrivere una pagina web!

Condividi il post!

Creare un testo per il web che risulti efficace ed utile per il lettore. Ecco come farlo in modo diretto, coinvolgente e comunicativo.

Con l’avvento di internet, la comunicazione è cambiata completamente, sono cambiati gli strumenti a disposizione per la fruizione dei contenuti e gli stili di vita hanno subito una profonda evoluzione. Leggere un articolo dalla pagina di una rivista è certamente diverso dal farlo attraverso il monitor di un computer o dallo schermo di uno smartphone. Poter disporre di una grande mole di informazioni, sempre disponibili ed aggiornate, ci ha abituato ad una lettura veloce e frammentaria dei contenuti, con l’esigenza di arrivare immediatamente al dunque senza inutili perdite di tempo.

Scorrere una pagina in scansione, saltando di riga in riga per cogliere l’essenza del testo, è una pratica molto comune. L’utente web medio sa esattamente quello che vuole, lo ricerca in modo consapevole, ma soprattutto lo vuole subito. Se non ci piace l’idea che la nostra pagina venga saltata a piè pari ed etichettata come “poco interessante”, abbiamo il dovere di creare un contenuto appetibile, che vada in contro alle esigenze del lettore e non alle nostre aspirazioni narrative.

Creare pagine web brevi e concise.

Una dote poco comune fra gli scrittori è certamente la sintesi. Spesso si tende a dilungarsi nel tentativo di sviluppare concetti già complessi o annacquare idee povere di contenuto, in altri casi si cerca di abbellire il testo facendo sfoggio di stile impeccabile. Bene, da ora in poi, cerchiamo di concentrarci soltanto sulla sintesi! L’idea di fondo è quella di utilizzare un metodo verbale, cioè esprimersi in modo diretto e personale, privilegiando la comunicazione alla forma. Rimane comunque apprezzabile il tentativo di coinvolgere il lettore fornendo osservazioni interessanti e spunti di riflessione. I concetti principali devono apparire chiari ed in ordine di importanza per ottimizzare la scansione dell’occhio durante la lettura della pagina, concediamo meno allo stile e più alla sostanza. Naturalmente, è fondamentale la ricerca di una scrittura coinvolgente e comunicativa, almeno in parte. Per garantire ordine e brevità sono sempre utili elenchi puntati o numerati.

Inserire le informazioni più importanti sempre all’inizio della pagina.

E’ sempre bene inserire i concetti di maggior peso all’inizio della nostra pagina per permettere all’utente di leggere il testo con la giusta motivazione e interesse ottimizzando dunque capacità cognitive e di concentrazione. La cosa è certamente utile anche nel caso in cui il lettore decida di lasciare la pagina anzitempo, in questo caso avrà colto chiaramente i contenuti principali, e forse potrà tornare a trovarci in seguito. In realtà, la pratica ha una discreta utilità anche riguardo la SEO della pagina ma, per motivi di spazio, non tratteremo l’argomento in questo post.

Suddividere il testo in porzioni.

Sezionare il contenuto della la pagina e disporlo in mini paragrafi, di quattro o cinque righe, che possano attirare il lettore permettendogli di isolare le parti di suo interesse in modo facile ed immediato. Rendere i paragrafi di una lunghezza più “digeribile” ai lettori pigri e distratti facendo risaltare in modo chiaro i concetti base, magari con l’uso del grassetto o di titoli intermedi, molto utili alla scansione della pagina per argomenti.

Utilizzare Link interni ed esterni alla pagina.

Una buona tecnica per attirare l’attenzione del lettore frettoloso è quella di evidenziare contenuti interessanti, interni o esterni alla pagina, tramite l’uso di link. Questo soltanto quando è realmente utile e comunque senza esagerare. I link sono sempre molto ricercati dalla scansione dell’occhio ed attirano l’attenzione sul concetto che esprimono e piacciono molto. Naturalmente dobbiamo fare in modo che il nostro navigatore non lasci il sito per andare altrove ma piuttosto si focalizzi meglio sul significato del link stesso. Per questo è sempre utile l’attributo HTML (target=”_blank”) nel link per collegarlo ad una nuova pagina del browser.

infografica

Inserire immagini o infografiche a completamento del testo.

Utilizzare immagini o info-grafiche per migliorare la comprensione del testo scritto, soprattutto quando trattiamo concetti complessi o poco intuitivi. Le immagini dovrebbero servire a completare il testo, semplificandone la lettura e l’assimilazione, e non viceversa. Meglio non esagerare con immagini troppo complesse o difficili da interpretare che servirebbero soltanto a confondere il lettore e mandandolo fuori strada. (A questo punto, prima di ingenerare confusione, è meglio specificare che il significato  dell’immagine pubblicata qui sopra non ha nessun nesso specifico con l’argomento trattato nel nostro post se non quello di apparire come una info-grafica dimostrativa)

Se utilizziamo tabelle HTML, cosa che tenderei a sconsigliare vista la scarsa omogeneità di visione e compatibilità tra browser e dispositivi diversi, è sempre bene mettere a nota una breve spiegazione o interpretazione dei dati per facilitarne la lettura. Il mio consiglio è quello di tradurre la tabella in immagine, a scopo visivo, ed inserire il dato con le dovute spiegazioni anche sotto forma di testo che possa essere letto ed interpretato dal lettore ma anche dagli spider dei motori di ricerca.

Concludo dicendo che creare pagine web di buona qualità è per me alla base della  di qualsiasi progetto di comunicazione, ed impone un impegno adeguato e proporzionato all’obiettivo che si intende raggiungere. Scrivere dei buoni testi, oltre a facilitare la vita ai nostri visitatori, produce risultati sorprendenti in termini di indicizzazione delle pagine del sito offrendo quindi un discreto vantaggio competitivo nei confronti di chi non lo fa. Il Web Copywriting è dunque una delle fasi cruciali per il raggiungimento del successo online. Non dimentichiamolo!

Condividi il post!

Un commento su “Come scrivere una pagina web!

Lascia un commento

*

code